Le 7 regole per un primo appuntamento perfetto

Il primo appuntamento può essere un momento di grande tensione: vuoi piacere, ti auguri che quella persona ti piaccia e sia adatta a te, speri che tutto vada per il verso giusto e che, soprattutto, non sia il solito appuntamento noioso e inconcludente.

Anche se a un primo appuntamento disastroso può seguirne un secondo piacevole, la verità è che le prime impressioni contano parecchio.

Per questo, è importante che tu sia pronto e in grado di presentarti al meglio per fare colpo, fin da subito, sull’altra persona.

Primo appuntamento - The Love Revolution

Se dovessi indovinare la parola che stacca più frequentemente nella testa delle persone quando pensano al primo appuntamento, sceglierei “imbarazzo”.

È così, per tantissimi, i primi appuntamenti romantici sono sinonimo di un grande imbarazzo.

Ed è assolutamente comprensibile: incontri una persona per la prima volta, magari neanche la conosci e non sai cosa aspettarti, o magari la conosci ma è la prima volta che vi vedete per un’uscita ufficiale e, anche in quel caso, non sai cosa succederà.

Spesso quello che accade è che è proprio il troppo imbarazzo a rovinare l’atmosfera e a non permetterti di risultare interessante.

Infatti, molte volte, la chimica che potresti creare con al primo appuntamento è limitata dal fatto che sei impacciato e trascorri la maggior parte del tempo a chiederti cosa devi fare, come devi comportarti, cosa sta pensando l’altra persona.

Sei totalmente concentrato sul fare una bella impressione che ti dimentichi di fare la cosa più importante: essere sicuro ed essere te stesso.

Quando mi chiedono quali sono le migliori tecniche per attrarre, per risultare interessante, per flirtare al meglio, faccio sempre una premessa importantissima.

Se vuoi imparare a fare tutte queste cose al meglio, vendendoti nel modo migliore, prima di tutto devi imparare ad essere sicuro di te e a tuo agio quando ti relazioni agli altri.

Vuoi conquistare? Bene, la prima cosa da fare è cominciare a pensare che PUOI FARLO, che sei una persona di valore e che chiunque sarebbe fortunato a stare con te.

O, nel caso del primo appuntamento, a passare anche solo un paio di ore con te.

Quando il tuo focus non è più su “come faccio a risultare interessante?” ma su “sono una persona interessante” cambia tutto il tuo atteggiamento, con te stesso e con gli altri.

Una persona insicura non è attraente e, inoltre, la “sgami” subito. Puoi vedere la sua insicurezza dal modo in cui si pone con te, dalle cose che dice, da come le dice, perfino dal modo in cui semplicemente sta seduta.

Per risultare interessante e attraente devi essere sicuro di te, a tuo agio. Dopodiché riuscirai a trasmettere la tua sicurezza attraverso il tuo corpo.

E questo farà gran parte del lavoro, per conquistare l’altra persona.

Solo dopo, puoi dedicarti ai dettagli più piccoli che ti descriverò in questo articolo. Ma prima di tutto, ricorda che il miglior biglietto da visita è la tua sicurezza in te stesso.

Quella fiducia che dice: “so di essere una persona interessante e spero che anche tu vedrai il mio valore, ma se non lo farai, pazienza”.

L’attitude con cui ti devi presentare al tuo primo appuntamento è quella di una persona a suo agio, rilassata, entusiasta e che sa il fatto suo.

Per nessun motivo devi mostrarti disperato o impaziente.

Ora che hai capito qual è la base di partenza, ti dico quali aspetti non dovrai sottovalutare e quali errori dovrai evitare per avere un primo appuntamento perfetto.

Primo appuntamento: cosa fare e cosa non fare

1) Non parlare troppo di te

Quante volte l’imbarazzo e il disagio ci portano a parlare a macchinetta e a dire cose di cui ci pentiamo?

Questo succede anche durante un primo appuntamento: sei lì, vuoi essere interessante, vuoi intrattenere l’altra persona e cominci a blaterare senza fine.

Ricorda sempre che bastano poche parole, sincere e dirette. Non devi necessariamente essere un chiacchierone per conquistare.

Racconta chi sei in maniera spontanea, rispondi alle domande senza cercare di dire più di quanto è necessario e poi interessati dell’altra persona.

Fare domande non è solo un buon modo per mostrare interesse ma ti aiuta anche ad uscire da situazioni di difficoltà in cui hai esaurito le cose da dire.

Ad un primo appuntamento è importante non rivelare troppo di te, fare domande per mostrarti interessato e soprattutto cercare di capire se quella persona è davvero adatta a te.

Non concentrarti solo sul far colpo, preoccupati anche di capire se quella potrebbe essere la persona ideale per te.

2) Evita l’argomento ex

Un “topic” assolutamente da evitare ad un primo appuntamento sono gli ex.

A meno che non sia strettamente necessario, non nominarli,  non iniziare discorsi su una persona del tuo passato o del suo passato perché potreste portare la conversazione in una zona che non è mai troppo felice.

Non è necessario rivelare subito dettagli che possono rendere l’atmosfera pesante. Il primo appuntamento è importante per conoscersi, capire se c’è intesa e se vale la pena procedere nella conoscenza.

Rimanda i discorsi sulle vostre precedenti storie ad un altro momento e cerca di goderti la compagnia della tua persona senza appesantire la situazione.

3) Sì al contatto fisico

Il contatto fisico al primo appuntamento è sempre un gran tabù: come ti devi comportare? Chiariamolo subito.

Il problema di tanta gente è pensare che sia meglio rimandare il contatto fisico a un momento in cui si è più in confidenza.

E la verità è che questo non ti aiuta a sciogliere l’imbarazzo, anzi. Più aspetti a introdurre il contatto fisico nella vostra interazione, più diventa per te un momento di disagio.

Ad esempio, supponi di aver trascorso un bell’appuntamento con una persona, siete alla fine della vostra serata insieme, non vi siete mai toccati o sfiorati, ma vorresti darle un bacio.

A quel punto ti sembrerà un’impresa troppo grande e rischiosa; come passare da 0 km/h a 100 km/h in 3 secondi.

Introdurre un pò di contatto fisico durante tutto il corso del tuo appuntamento, ti permette di andare per gradi, valutando anche che l’altra persona apprezzi il tuo contatto o lo cerchi.

Se di punto in bianco decidi di abbracciare calorosamente la tua persona potresti notare che questa non apprezza il tuo slancio. E vivreste entrambi una situazione di imbarazzo.

Perciò, nel corso dell’appuntamento, se desideri avvicinarti a lui/lei comincia con dei piccoli gesti: tocca il suo braccio, sfiora la sua gamba, cerca il contatto fisico ogni volta che si presenta l’occasione e fallo con disinvoltura.

Se dovessi vedere che la tua persona non apprezza o non ricambia il contatto, allora fermati e lascia che sia l’altro a farsi avanti.

Non aver paura e buttati, dopotutto se siete ad un appuntamento vuol dire che la curiosità da parte di entrambi c’è.

4) Vestiti in modo adeguato

Tra le cose più importanti ad un primo appuntamento c’è l’avere un look adatto alla situazione.  

E questo non per le ragioni a cui probabilmente stai pensando tu in questo momento. Non devi fare una sfilata di moda o strafare uscendo dagli schemi per lasciare l’altro di sasso.

Devi scegliere un look che ti fa sentire sicuro di te e che, ovviamente, si adatta al tipo di appuntamento che avete.

Per scegliere l’outfit da indossare devi infatti tenere in considerazione il posto dove andrete e l’attività che farete: si tratta di un aperitivo? Una cena? Una partita di bowling? Il posto è elegante? Decidi il look di conseguenza.

Dopodiché assicurati di indossare qualcosa che ti faccia sentire a tuo agio, che sai portare bene. Moltissimi vogliono far colpo e scelgono abiti con cui non si trovano a loro agio e questo, ti assicuro, si nota.

Sacrifica un look super ricercato, ma che non ti senti bene addosso, per un look magari più semplice ma che sai portare con stile e disinvoltura.

5) Scegli il posto giusto per il tuo appuntamento

Che cosa vuol dire “il posto giusto”?

Parlerò fuori dai denti. Se sei un abile conversatore, sei estroverso e riesci a destreggiarti bene quando vuoi conquistare qualcuno allora il tuo appuntamento potrebbe essere in qualsiasi posto e di qualsiasi tipo… tutto andrebbe bene.

Se invece sei timido, impacciato e non sei un gran che nelle conversazioni allora forse dovresti evitare tutte quelle situazioni che richiedono buone capacità di “dialogatore”.

Una cena, un pranzo, un aperitivo, o qualsiasi altra situazione dove l’attenzione è tutta puntata su voi due e non potete far altro che conversare, non sono le alternative che ti consiglio per il tuo primo appuntamento.

Più sei in difficoltà, più hai bisogno che ci siano elementi esterni che possano distrarvi e intrattenervi.

Giocare a bowling, fare una passeggiata e altre attività di questo tipo sono tutte ottime soluzioni che ti permettono di concentrarti su qualcos’altro se il dialogo si dovesse fermare.

Anche solo sedersi su una panchina in un parco con persone intorno a voi può essere una buona soluzione per toglierti dall’imbarazzo.

Se siete solo voi due, ad un tavolo, a bere o mangiare, è normale che la concentrazione sia tutta su voi due e sulla vostra conversazione e questo ti impone di portare avanti il dialogo in un certo modo evitando i silenzi duraturi.

Ma se invece non ti senti abbastanza sicuro di te allora scegli qualche attività che sia meno “impegnativa” e che vi permetta di concentrare il vostro focus non solo su voi due ma anche sull’esterno.

Scegli in base a ciò che per te è migliore.

6) Niente cellulari

Avrai preferito non includere questo punto nella mia lista, dato che mi sembra abbastanza scontato come errore da evitare ad un primo appuntamento.

Eppure eccolo qua, perché certe persone proprio non capiscono che non c’è niente che dica “mi sto annoiando” o “non mi interessi” come una sbirciata al cellulare.

A volte è il disagio o un momento di silenzio a portarti a dare una sbirciata al telefono durante il tuo appuntamento. Ma se non vorrai dare il messaggio sbagliato dovrai sforzarti di tenere il cellulare in tasca.

Prendere in mano il telefono comunica che ti stai annoiando, che cerchi una via di fuga o che sei lì in prestito.

Anche se non sono magari queste le ragioni che ti spingono a guardare il cellulare, questo è come viene letto il tuo messaggio dalla persona con cui sei.

Quindi, evita e goditi la compagnia senza distrazioni.

7) Bacio sì o no?

L’imbarazzo può scemare nel corso dell’appuntamento e ripresentarsi al momento dei saluti, perché, dentro di te, vorresti baciare la tua persona.

È consigliabile baciare al primo appuntamento? La risposta è DIPENDE.

Alcune persone sono estremamente timide e non amano il contatto fisico, soprattutto quello di chi hanno conosciuto da poco e con cui non sono in confidenza.

Mentre altre persone sono molto più “touchy”, amano gli abbracci, le strette, il contatto, e quindi potrebbero essere più propense ad accettare un bacio al primo appuntamento, se sono attratte da quella persona.

Quindi, per te, tutto sta a capire 1) la persona che hai davanti e naturalmente, 2) quanto questa apprezza il tuo contatto fisico.

Segui gli step di cui ti ho parlato al punto 3 riguardo al contatto fisico per testare se la tua persona apprezza l’essere toccata e se ti sembra che potrebbe apprezzare un bacio a fine appuntamento.

Se sei in dubbio, vedi che l’altra persona è un pò fredda e tu non ti senti abbastanza sicuro di te, non affrettare le cose e limitati a un bacio sulla guancia o un abbraccio, magari esplicitando il tuo desiderio di avere un secondo appuntamento.

In questo modo, la tua persona non si sentirà pressata da te ma allo stesso tempo capirà che hai un interesse nei suoi confronti.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti sia stato utile. Se vuoi capire come risultare attraente e interessante per far colpo sulla tua bella o il tuo bello, ti rimando a questo articolo dedicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button