Come superare la paura di amare

Per molte persone, trovare l’amore è uno degli obiettivi più importanti della loro vita: lo cercano, lo vogliono, lo accolgono.

Ma per alcune persone è proprio l’opposto. Per loro l’idea dell’amore è spaventosa e, per questo, evitano qualsiasi tipo di relazione sentimentale che possa diventare seria.

Come qualsiasi altra paura o fobia, la paura di amare è limitante. Se ti ritrovi nella seconda descrizione e vuoi capire come superare la tua paura di amare, allora continua a leggere.

Per prima cosa, vediamo quali sono i segnali che ti fanno capire che hai paura di amare.

Per definizione, la paura di amare (o filofobia), è la paura persistente, ingiustificata e irrazionale di innamorarsi o amare una persona.

Questa paura si può manifestare in diversi modi, a seconda delle persone e delle circostanze.

Ad esempio, c’è chi si sente ansioso e viene preso dal panico al solo pensiero di una relazione sentimentale, chi si sente a disagio nelle situazioni più intime con una persona, chi ha paura a mostrare la propria vulnerabilità nella relazione sentimentale e quindi solleva barriere e chi, di fronte alla possibilità di un nuovo amore, teme di rivivere esperienze dolorose passate.

In ogni caso, la paura di amare compromette non solo la tua vita sentimentale, ma tutta la tua vita in generale.

E anche se spesso ci rendiamo conto di quanto una paura sia irrazionale, non riusciamo a controllarla e ci facciamo paralizzare da questa.

Perché hai paura di amare?

Anche se non c’è una risposta unica che vale per ogni singola persona, possiamo dire che la paura di amare è comune a chi ha vissuto dei traumi che non ha ancora superato.

Traumi in precedenti relazioni sentimentali o durante l’infanzia (come gli episodi di abbandono).

Quel che capiamo, quindi, è che chi ha paura di amare ha il forte desiderio di evitare di essere ferito, di nuovo.

Come superare la paura di amare?

Poco tempo fa, in una delle mie sessioni di coaching, parlavo con una ragazza, chiamiamola Paola, che aveva una grande paura di innamorarsi.
Aveva conosciuto un uomo che le piaceva molto, lui voleva investire in qualcosa di più serio e lei è “scappata”.

Un anno prima, Paola aveva avuto una storia lunga con una persona che amava molto, aveva messo tutta se stessa in quella relazione e quando questa è finita male, lei è rimasta profondamente ferita.

Da quel momento ogni volta che una delle sue nuove frequentazioni diventava più seria, Paola faceva un passo indietro e chiudeva il rapporto.

Nel mio corso True Confidence, dedicato a sviluppare autostima e sicurezza per migliorare la propria vita sentimentale, c’è un modulo dedicato a superare le esperienze dolorose del passato.

Quelle che ci portiamo dietro nel presente e che limitano tutto il nostro potenziale.

Anche se non posso riassumerti il contenuto in 4 righe di articolo (anche perché è roba che vendo ;)), posso riportarti una piccola lezione tratta da questo. La stessa risposta che poi ho dato a Paola.

Non puoi cambiare il tuo passato, purtroppo non puoi tornare indietro e non rivivere certe esperienze dolorose che ora ti condizionano.

Tuttavia, puoi dare alle esperienze che hai vissuto un significato diverso.

Proprio così: puoi viaggiare nel tempo, ritornare a quella situazione per te dolorosa e cambiare ciò che quell’esperienza significa per te.

Che cosa vuol dire?

Vuol dire che, se in questo momento, i pensieri che fai su te stesso e quell’esperienza sono limitanti e negativi, dovrai cercare di trasformarli in qualcosa di produttivo, che può portare una nuova consapevolezza nella tua vita.

La cosa migliore da fare per superare un’esperienza negativa è capire che cosa di positivo questa esperienza ti ha lasciato.

Praticamente, che lezione hai tratto da quella circostanza e che ora ti può aiutare a vivere le altre esperienze in modo migliore.

Ti faccio un esempio: quando ho chiesto a Paola quale lezione aveva appreso dal fallimento della sua storia sentimentale importante, lei, dopo averci pensato per qualche secondo mi ha risposto: “una cosa importante che ho capito è che prima di investire completamente con una persona dovrei capire se anche l’altra persona è pronta a farlo e vuole le stesse cose che voglio io. Dovrei comunicare meglio ciò che io desidero nel rapporto”.

E questa è sicuramente un grande lezione, una lezione che le darà una migliore consapevolezza di se stessa e di come gestire le sue relazioni sentimentali. Le darà anche quella sicurezza di cui ha bisogno per rapportarsi meglio agli altri.

Tuttavia, c’è un’altra importante lezione che possiamo apprendere dalla sua esperienza.

La grande e vera consapevolezza che devi avere

La lezione è questa: ogni relazione sentimentale porta gioia e dolore.

Questa è la verità, vivere un amore può portare tantissima felicità ma anche del dolore. Anche la relazione più splendida e felice comporta del dolore in qualche modo.

E questo purtroppo non si può evitare… è impossibile evitare che certe cose accadano perché su determinate cose non abbiamo il minimo controllo.

Potresti stare con una persona da 10 anni, e stare bene, e questa potrebbe svegliarsi una mattina e decidere di lasciarti. E tu non potresti fare niente, niente per impedirlo o per prevederlo.

Quindi, di fronte alla consapevolezza che l’amore è gioia e dolore hai due possibilità.

O decidi di restare in panchina, di non superare mai la tua paura e vivere evitando le situazioni in cui potresti innamorarti e soffrire (ma anche essere molto felice), oppure decidi di metterti in gioco e accettare il dolore che potresti dover affrontare.

La domanda che ti faccio e su cui voglio farti riflettere è: è più forte il desiderio di superare la tua paura e avere una relazione felice o è più forte il desiderio di evitare il dolore?

Perché se decidi che è più forte la voglia di evitare il dolore allora vuol dire che hai scelto di farti controllare dalla tua paura e io non posso aiutarti se tu scegli di non affrontarla.

Ma se invece desideri superare la tua paura per avere finalmente la possibilità di costruire un rapporto che potrebbe renderti felice, allora devi accettare anche il fatto che una persona potrebbe ferirti.

Non si può sfuggire da questo. Prendi una relazione, prendi il pacchetto completo gioia-e-dolore.

E per aiutarti ad accettare questa cosa, un’altra considerazione che puoi fare è che, non importa cosa hai vissuto nel tuo passato o cosa affronterai in futuro, sei forte abbastanza per superare le delusioni e per uscire da tutte quelle situazioni in cui una persona non ti da il giusto valore e ti fa soffrire.

E come sai questo? Lo sai perché lo hai già vissuto.

Hai già vissuto una o più esperienze dolorose e sei qui a leggere questo articolo per superare la tua paura, stai reagendo, stai cercando una soluzione.

E questo vuol dire che stai trovando la forza di andare avanti, di superare ciò che ti ha ferito.

Quindi la prossima volta che (e se) ti troverai in una situazione dove una persona ti ferirà, o non ti darà l’importanza che meriti, avrai la forza di uscire da quella situazione.

La soluzione che ti aiuta a superare la tua paura di amare e di essere ferito non è non investire in un rapporto, evitare di innamorarti ed evitare una relazione che può diventare seria e coinvolgente.

Ma invece provare a investire, essere generoso con i tuoi sentimenti e se dovessi vedere che l’altra persona non li merita, saprai di avere la possibilità di uscire da quella situazione e rivolgere le tue energie a qualcun altro.

Questa è la soluzione, non andare via e battere in ritirata perché hai paura…

Il primo passo per superare la paura di amare

Avere il coraggio di “buttarsi” e affrontare le proprie paure non è semplice. Tutto dipende dal modo in cui guardi la situazione, da come ti approcci al tuo problema.

Ovvero, dalla tua mentalità.

Fino ad ora, il tuo obiettivo nella tua vita sentimentale è stato quello di evitare di soffrire, evitare di cadere in situazioni dove rischiavi di farti male.

Con un obiettivo del genere è normale che tu non abbia trovato la forza di superare la tua paura di amare. La tua testa ti diceva relazione = pericolo e il tuo obiettivo era proprio evitare questo pericolo.

Prova adesso a cambiare il tuo obiettivo. A portene uno nuovo.

Anziché dire a te stesso che vuoi evitare di essere ferito ancora, prova a chiederti: che tipo di persona voglio essere? Come voglio essere nelle mie relazioni sentimentali?

Voglio essere una persona che prova, che magari soffre ma che riesce a raggiungere i suoi obiettivi nella sua vita sentimentale? Che trova un partner che la ama e la desidera?

O voglio essere la persona che neanche si mette in gioco per ottenere ciò che vuole? Una persona che si lascia governare dalla paura?

Cambiare il tuo goal, il tuo obiettivo, è ciò che ti consente di cambiare poi il tuo atteggiamento nei confronti della situazione.

Riesci a superare la tua paura quando nella tua mente scatta qualcosa che ti fa andare verso le cose che vuoi.

Passa da → non voglio essere ferito a → voglio essere una persona che raggiunge i propri obiettivi e voglio essere una persona che sa amare e sa accettare il dolore.

Una persona che vive a pieno le proprie esperienze.

Questo piccolo cambio di mentalità ti aiuterà a compiere dei piccoli passi per superare la tua paura di amare.

Mi rendo conto che non sia facile e soprattutto, non è sempre facile approcciarsi a una difficoltà da soli.

Per questo ho creato il corso True Confidence, un percorso per aiutare chi, come te, ha delle profonde insicurezze e paure nella propria vita sentimentale e per questo non riesce a vivere le sue relazioni in modo felice e appagante.

Se sei interessato ad approfondire e valutare la possibilità di unirti a me in questo percorso trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button