Come trovare la persona giusta: aumenta la tua autostima e fissa standard alti

Se sei arrivato qui, vuol dire che ti stai chiedendo perché incontri sempre la persona sbagliata, o meglio, perché non riesci a trovare il partner giusto

La risposta è: colpa della tua scarsa autostima e degli standard bassi

La mancanza di autostima incide negativamente sulle tue relazioni, soprattutto quelle sentimentali. Quando hai una scarsa stima di te, non ti senti sicuro e non pensi di meritare amore, accade che ti accontenti della prima persona che entra nella tua vita e che mostra interesse nei tuoi confronti. In pratica, fissi degli standard bassi.

In questo post ti mostrerò come la tua bassa autostima influenza la capacità di attrarre il tuo partner ideale e come ti impedisce di fissare degli standard adeguati per le tue relazioni e frequentazioni. Successivamente, ti spiegherò in che modo fissare degli standard alti in amore per trovare la persona giusta per te.

Fissare standard alti  è fondamentale per incontrare un partner che può amarti e renderti veramente felice. Se ti stai chiedendo perché hai sempre incontrato la persona sbagliata, o perché sei sempre stato tradito o trattato in modo poco rispettoso, la risposta è nei tuoi standard sbagliati che derivano da una scarsa autostima.

L’autostima in amore è un argomento che mi appassiona moltissimo proprio per il fatto che condiziona al 100% i nostri rapporti.

Essendo un tema così vasto, ho deciso di affrontarlo sotto tanti punti di vista in diversi articoli, qui con me in questo articolo, faremo un passettino in avanti per permetterti di incontrare la persona che desideri e vivere una relazione felice.

Cominciamo.

INDICE

L’importanza dell’autostima nelle relazioni sentimentali

Come ti dicevo poco fa, la sicurezza in se stessi è il fattore fondamentale per stare bene in una relazione e trovare il partner giusto. Se tendi a dire a te stesso frasi come “Non sono abbastanza per quella persona”, “non sono attraente”, “non sono simpatico o intelligente”, “presto mi lascerà”, questa cosa ti fermerà dal vivere una relazione con la persona che può renderti felice.

Dopotutto, è molto vera la frase che dice che se tu non riconosci il tuo valore come pensi che un’altra persona possa farlo? 

Più la tua autostima è bassa più sarai incline a fare entrare nella tua vita delle persone che ti svaluteranno. 

Perchè? Perchè data la tua bassa autostima, dato che pensi di non meritare un amore da sogno, non pretenderai che nessuno ti tratti in un modo migliore rispetto a come tu tratti te stesso. 

Anche se leggendo questa frase potresti pensare “No ma non è vero, io penso di meritare amore”, la verità è che ti basta guardare i risultati che hai ottenuto fino ad oggi per capire che c’è qualcosa che non funziona.

Hai una persona accanto che ti rende felice? Hai un rapporto sereno con te stesso e con gli altri? Incontri persone straordinarie o gente che si rivela un disastro? Sulla carta siamo tutti bravi a dire che valiamo e che ci meritiamo un amore fantastico, ma è quando qualcuno entra nella tua vita che si rivela quanto realmente tu ti dia valore.

Autostima e Standard

Quindi, la bassa autostima da un lato non ti fa riconoscere il tuo valore, e dall’altro lato non ti permette di fissare degli standard appropriati quando si tratta di cercare la tua persona ideale.

Avere degli standard è indispensabile per trovare una persona che ti farà stare bene nel rapporto. Se non sai cosa vuoi, di cosa hai bisogno e se non sai che cosa per te è inaccettabile o non desideri in una relazione, finirai per accontentarti di una persona qualsiasi che non ti renderà felice. 

Ricorda che da una parte accetti l’amore che pensi di meritare, e dall’altra parte attrai anche l’amore che desideri. Se non sai cosa vuoi difficilmente troverai quella cosa!

Che cosa sono gli standard?

Quando si parla di “bassi standard” tante persone pensano che voglia dire frequentare chiunque – anche le persone dalle quali non sei attratte – e magari passarci anche la notte e quanto altro.

Se ti è capitato di svegliarti la mattina accanto ad una persona che in realtà non ti attraeva come è accaduto la sera precedente, il mondo va avanti, giusto? Molto probabilmente hai semplicemente imparato una lezione.

Ma quando parlo di bassi standard non mi riferisco all’errore di una notte. 

Gli standard sono requisiti minimi, certe qualità che senti che una persona DEVE possedere per starti accanto. Sono quelle caratteristiche che per te sono fondamentali per costruire il rapporto che desideri e se quella persona non le ha, allora non è possibile il rapporto.

Gli standard non sono qualità superficiali presenti nella tua “wish list” della persona che vorresti, sono veri e propri punti irrinunciabili che la tua persona deve avere.

Ripeti a te stesso questa definizione importante che ti aiuterà a ricordare che lo standard è qualcosa di inflessibile.

Capiamo ora come fissare i tuoi standard e come evitare di abbassarli mentre stai frequentando qualcuno. 

Come fissare degli standard adeguati per trovare la persona giusta

Per fissare degli standard adeguati alle tue necessità, hai bisogno di considerarli da due diverse prospettive:

  1. Gli standard che utilizzi per valutare le persone
  2. Gli standard utili per la relazione sentimentale

1. Gli standard per valutare le persone

Pensa ai tuoi amici e alle persone che frequenti abitualmente. Con loro ti trovi bene, ti fanno stare bene con te stesso e ti fanno ridere, quindi anche nella vita sentimentale tu devi cercare di andare in questa direzione e trovare una persona che ti faccia stare bene.

Nella tua testa, avrai sicuramente delineato un tipo di uomo o di donna che vorresti al tuo fianco: è normale e necessario fantasticare su come vorresti che fosse il tuo partner esteticamente e interiormente.

Vorresti una persona bella, dolce, carismatica, amorevole, intelligente, fedele, eccetera eccetera. Quindi, possiamo affermare il più delle volte hai un’idea in testa, degli standard, su come vorresti che fosse la tua persona. 

E allora cos’è che non funziona nella tua vita sentimentale?

Quando sei insicuro di te, sei single da tempo, e finalmente trovi qualcuno che, per qualche ragione ti interessa, inizi ad abbassare i tuoi standard. Può accadere che, man mano conosci una persona, ti accorgi dei suoi difetti o di comportamenti e caratteristiche che sono molto al di sotto dei tuoi standard. 

E’ in questo momento che, nel 99% dei casi, per paura di rimanere solo, cominci ad abbassare i tuoi standard per giustificare la tua scelta. 

I tuoi standard potrebbero abbassarsi in maniera preoccupante molto lentamente. Tu stai frequentando una persona esteticamente bella, di successo, carismatica e che ti attrae. E allora cosa fai?

Noti i suoi difetti, ma cominci ad ignorarli. Ignori il fatto che magari beve troppo alcol perché comunque ti piace molto. Poi, ignori il fatto che ti risponde male quando siete con degli amici in un contesto pubblico; ignori certi commenti e atteggiamenti che in realtà ti turbano. E così via.

Quello che cerco di farti capire è che tu hai degli standard e dei canoni per valutare le persone e scegliere con chi passare il tuo tempo, e magari questi standard sono anche molto alti. Ma quando una persona mostra interesse verso di te e temi di non meritare o non poter trovare qualcuno che effettivamente raggiunga i tuoi standard, cominci a rinegoziarli per fare in modo che questa persona entri nella categoria di quelle che “puoi” frequentate.

E ti convinci che stai facendo la cosa giusta. Ti giustifichi.

La realtà è che se, ad un certo punto, dovessi fare una lista dei difetti di quella persona probabilmente ti renderesti conto che è molto più lunga della lista delle sue qualità. 

Avere standard alti è sbagliato?

Avere degli standard alti potrebbe farti pensare che devi evitare fin dall’inizio una persona. Invece, è proprio il contrario. Avere standard alti significa aprire la mente a persone diverse che ti sembrano interessanti, e poi diventare selettivo nel momento in cui ti accorgi che queste persone, per quanto piacevoli possano essere, non rispecchiano i tuoi standard.

“E’ difficile, perché sono stanco di essere single”

Quando dopo un pò di tempo non hai ancora incontrato la persona giusta può capitare che tu decida di abbassare sempre di più i tuoi standard.  

Questo è assolutamente normale e comune. Tutti siamo impazienti di incontrare quella persona con cui condividere tutto. Ma, mentre stai frequentando qualcuno devi chiederti se non stai ignorando qualcosa di lui/lei che in realtà ti da molto fastidio e che non vorresti che ci fosse, ma per paura di rimanere solo/a eviti di puntare i riflettori su quella cosa. 

Nella teoria, conosci quali sono per te i punti di rottura con una persona. Non te li devi dimenticare nella pratica.

Anche se una persona ha dei lati positivi, questi non devono essere usati da te per coprire o pareggiare i lati negativi, se questi sono estremamente critici per te.

Se all’inizio della frequentazione una persona sembra fantastica, non dare per scontato che la persona sarà sempre così. Ci mostriamo sempre di più per quelli che siamo quando conosciamo meglio il nostro partner, quindi potresti scoprire dopo qualche settimana o mese o anni che una persona non è così speciale come credevi. Il trucco per gestire la situazione è ricordarsi sempre degli standard che hai fissato e riconoscere che quella persona non li rispetta.

Ora vediamo gli altri standard, quelli che devi portare nella relazione.

2. Gli standard della relazione

Molte volte capita di incontrare una persona che sembra fantastica, buona, dolce, interessante, intelligente ma, per qualche strana ragione, la relazione non funziona. Non è colpa tua, e neanche colpa di questa persona. Semplicemente non funzionate insieme, non siete compatibili. Come due elementi chimici: ci sono elementi che se combinati creano sostanze uniche, mentre altri diventano tossici. E’ del tutto normale, non siamo fatti per stare con chiunque.

In una situazione del genere, gli standard sono essenziali per farti capire come ti devi comportare.

Presta attenzione a come siete tu e la persona che stai frequentando quando state insieme. Litigate quasi sempre? Ogni due giorni insieme hai bisogno di allontanarti e prenderti una pausa? Questi sono dei segnali che ti fanno capire che molto probabilmente la relazione/frequentazione non durerà a lungo e, se durerà, sarà una lotta continua che ti porterà all’esasperazione.

Può anche essere che non litighiate spesso. Magari vi piacciono cose molto diverse, magari non siete passionali insieme, oppure uno dei due sta cercando di accasarsi il più presto possibile e l’altro no. Magari la sua carriera viene prima di te. 

Te ne accorgerai perché sentirai dentro di te che qualcosa non funziona, non ti appaga. Stare in una relazione o frequentare una persona che ti piace e con cui puoi condividere i momenti è la cosa più bella e soddisfacente al mondo. Se però hai a fianco la persona giusta.

In caso contrario, ti pesa più che stare da solo. Non ti senti sereno, non ti senti appagato, è come se sentissi nel profondo che, anche nei momenti più felici, c’è sempre qualcosa che non va. 

Fissare e rispettare i tuoi standard spesso significa che devi lasciare andare una gran bella persona. Sarà doloroso all’inizio. Ma, rispettare quello che tu vuoi e che desideri da una relazione, è quello che ti permetterà di trovare la persona giusta per te. E’ meglio chiudere una relazione che non è appagante piuttosto che abbassare i tuoi standard per farla durare. 

Focalizzati sulle cose che sono essenziali per te nella relazione, dei veri e propri must e sii sincero con te stesso sulle cose che non tolleri. Perché, nel lungo periodo ti accorgerai che  quelle cose che non ti convincevano all’inizio della relazione continuano ad esserci, e forse sono sempre più frequenti.

Ora, voglio renderti ancor più facile il lavoro del fissare e rispettare i tuoi standard per trovare la persona giusta. Fai queste tre considerazioni importanti e ti assicuro che il tuo approccio nel cercare il tuo partner cambierà totalmente. Queste, soprattuto le prime due, ti aiuteranno a capire in che modo delineare i tuoi standard e capire perché quelli che hai non vanno bene.

Tre considerazioni che devi fare per fissare i tuoi standard in modo adeguato

Quando pensi ai tuoi standard, e hai dubbi sul fatto che siano giusti o meno, fatti tre domande importanti:

1. I tuoi standard sono una conseguenza di un meccanismo di difesa?

Mi spiego meglio, alcune persone dicono, a se stesse e agli altri, “sono una persona difficile e tollero davvero poche cose”. Oppure, quando una persona fa una minima cosa che loro disapprovano, la esagerano e dicono “Ecco vedi ha fatto quella cosa non va bene per me”. 

Questo atteggiamento, estremamente selettivo al limite del ridicolo, non significa avere alti standard. Proprio il contrario, spesso nasconde la paura di essere rifiutati. Queste persone preferiscono frequentare chi gli da quella sicurezza che non verranno mai lasciate ed evitano invece chi potrebbe ferirle o farle sentire “piccole”.

In pratica, cercano l’amore in un piccolo gruppo di persone che non le intimidiscono. E’ come candidarsi per una posizione di lavoro per cui sanno di essere più che qualificati. 

Immagina, incontri una persona che reputi eccezionale, potresti pensare di meritarla e di poterle stare accanto, oppure potresti esserne spaventato perché è così speciale che potrebbe ferirti. Quindi, attacchi il minimo difetto di questa persona per dire a te stesso e ai tuoi amici che lei/lui non va bene per te.

Se questo è il tuo caso, il cambiamento che devi fare non è abbassare i tuoi standard, ma permettere a te stesso di essere vulnerabile. Aprire il tuo cuore ad una persona che potrebbe ferirti ma allo stesso tempo farti vivere la storia che hai sempre sognato.

2. Stai compromettendo i tuoi standard per farli andar bene a quella persona? Se si, stai sbagliando e ti spiego perché.

A differenza dell’esempio nella considerazione N.1, alcune persone quando frequentano qualcuno non vogliono essere snob e non concedere un’opportunità a qualcuno di farsi conoscere. Vanno al primo appuntamento e pensano “ok so già che questa non è la persona giusta per me, lo sento”, oppure notano che ci sono delle cose che non funzionano anche se la persona è interessante.

Quindi cosa succede? Che queste persone dicono a se stesse: “mm forse dovrei essere un meno rigido e abbassare i miei standard, in fondo è una brava persona”. 

Ecco, questa è la cosa peggiore che tu possa fare.

Abbassare gli standard permetterà alle persone che ti circondano di continuare a comportarsi come stanno facendo, oppure di comportarsi peggio. Incontrerai persone sempre peggiori e quelle che all’inizio ti sembravano fantastiche cambieranno atteggiamento nei tuoi confronti, in peggio. 

Questo perché quando una persona vede che non hai aspettative nei suoi confronti, non gli scarichi addosso la responsabilità di essere un buon partner o una persona migliore, sai cosa succede? Che la persona si adagia, non “lavora” più per conquistarti. La persona sente che non deve migliorare per raggiungere i tuoi standard, tanto tu li hai abbassati per andargli/le incontro.

A volte, avere degli standard alti fa si che la persona che frequenti diventi migliore per venire incontro ai tuoi standard, per essere all’altezza. Tieni gli standard alti e magari la persona che ti piace lotterà per soddisfarli.

Quando ho conosciuto il mio fidanzato eravamo completamente diversi: lui un pò cinico e non amante del contatto fisico, io super innamorata dell’amore e una colla. 
Conoscendoci meglio, gli ho fatto capire che mi piaceva avere accanto una persona con un’idea positiva dell’amore e soprattutto una persona che mi stava “sempre” appiccicata fisicamente.

Non ho preteso da lui un cambiamento, non l’ho sgridato perché non era come lo volevo io. Semplicemente, ho comunicato quelli che erano i miei bisogni. ll risultato è stato che dopo poco lui ha cominciato ad abbracciarmi sempre di più, a prendermi la mano, a cercare il contatto fisico.

Ed è una cosa che, come dice lui, gli è venuta naturale nel momento in cui io gli ho comunicato che amavo queste cose e che le desideravo nel rapporto. Ho condiviso i miei standard con lui e lui si è adeguato a questi. 

Quindi, è normale che una persona non sia esattamente come la vogliamo noi, ma rimanere fedeli ai nostri standard e a quello che desideriamo, può aiutare questa persona ad avvicinarsi alle nostre esigenze.

3. Stai cercando qualcuno che esiste per davvero?

Tantissimi cadono nella trappola del cercare una persona che neanche esiste. Passano la vita a fantasticare sull’incontrare il Christian Grey della situazione: giovane, bello, un magnate, intelligente, bravo a letto, che praticamente non ha difetti e se li ha ci sta lavorando. Oppure, vogliono la Scarlett Johansson del film degli Avengers: intelligente, sexy, sicura, determinata, simpatica.

Ricorda che la realtà è diversa e la perfezione non esiste. Puoi sicuramente aspirare ad avere a fianco una persona speciale ma non tagliare fuori ogni singola persona perché magari non ha quella specifica caratteristica da cui sei ossessionato. Standard alti si, illusione no.

Esercizio pratico per fissare i tuoi standard

Il primo passo per stabilire i tuoi standard, gli standard per valutare una persona e quelli da portare nella relazione, è avere sicurezza in te stesso e credere che meriti di avere il rapporto che desideri. Devi credere di valere ogni singolo standard che pretendi per trovare la persona giusta per te.

Scendere a compromessi abbassando i tuoi standard significa solo che non sei sicuro di te e che molto probabilmente finirai in una storia insoddisfacente.

Fai una lista di quali sono le caratteristiche che vorresti vedere nel tuo partner. Osservare nero su bianco quello che desideri veramente potrebbe aiutarti a non accontentarti di una persona che è discreta ma non raggiunge i tuoi requisiti. 

Chiediti “questa persona rispecchia i miei standard?” “ha le caratteristiche che per me sono imprescindibili?”

Questo esercizio ti aiuta a vedere gli standard che hai in mente e confrontarli con lucidità man mano che la relazione con la persona che ti piace si fa più seria.

E’ davvero molto importante per trovare una persona con cui avrai una sincera e bella relazione.

E’ vero che non possiamo prevedere il futuro e che le cose possono sempre cambiare. Magari una persona che non ti sembrava un gran che si rivela perfetta per te, o magari una persona che all’inizio pareva il tuo partner per la vita diventa un incubo. Tutto può succede.

Ma, la migliore cosa che puoi fare prima di imbarcarti in una relazione o frequentazione è valutare se la persona ti fa sentire veramente felice e se rispetta quelli che che per te sono standard irrinunciabili.

La cosa più coraggiosa che puoi fare è chiudere una storia o una frequentazione con qualcuno che non è alla tua altezza

Non ascoltare chi ti dice che hai trovato un tesoro e sta valutando la tua relazione da come appare all’esterno. Conta solo quello che per te ha valore. Sii sincero e fedele a te stesso su quello di cui hai bisogno e troverai quello che cerchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button