Come superare la paura di non essere abbastanza

Una delle paure più comuni che affligge le persone è la paura di non essere abbastanza.

La paura di non essere abbastanza intelligente, abbastanza capace, abbastanza bello, abbastanza bravo; questa paura è proprio ciò che impedisce alle persone di raggiungere i propri obiettivi ed essere felici.

Anche nella sfera sentimentale, la paura di non essere abbastanza per qualcuno compromette enormemente la relazione.

Paura di non essere abbastanza - The Love Revolution

Se hai timore di non essere all’altezza di qualcuno, questa sensazione è il più grande freno che ti impedisce di trovare la persona giusta e vivere una relazione felice.

Vediamo cosa puoi fare per liberarti di questa paura.

La prima cosa che devi tenere in considerazione è che quando hai paura di non essere abbastanza, temi di essere inadeguato, o hai la convinzione che qualcuno sia troppo per te, tutte queste sensazioni non fanno altro che farti commettere errori fatali nelle tue relazioni.

La paura non ti permette di essere veramente chi sei, di far uscire la tua personalità e le tue qualità e quindi di farle vedere anche agli altri.

Se pensi che il motivo per cui fai gaffe, assumi atteggiamenti sbagliati nella coppia, o rovini le tue frequentazioni, sia la tua incapacità di stare in coppia, ti sbagli di grosso.

La ragione dietro ai tuoi fallimenti sentimentali è proprio la paura che hai di non essere abbastanza.

Se non credi nel tuo valore, come pensi che un’altra persona possa vederlo?

Il fatto di non credere in te stesso ti porta ad autosabotarti.

Magari hai accanto una persona che ti ama, che ti vuole, a cui piaci veramente, ma quando la tua paura entra in gioco questa condiziona tutti i tuoi comportamenti e ti porta ad allontanare la persona che hai accanto.

Sei convinto di non meritare quella persona e, a volte inconsciamente, cominci a prendere le distanze tu e a farle prendere anche all’altro.

Quindi, la prima cosa che devi metterti in testa, da adesso, è che non sei sbagliato tu, ma sono la tua paura e i tuoi pensieri limitanti che influenzano negativamente le tue relazioni.

L’aspetto positivo è che tu hai assoluto controllo sui tuoi pensieri e sulla tua paura. E quindi, modificando quelli, puoi cambiare il modo in cui ti comporti nella tua vita sentimentale.

Non nasconderti dietro alla paura.

Una delle credenze limitanti delle persone è quella di non poter fare niente per controllare la paura.

Moltissime persone, infatti, si arrendono ai loro pensieri e timori credendo di non avere potere su questi.

Il risultato è che la maggior parte della gente trascorre la vita accontentandosi di ciò che gli capita, anche e soprattutto in amore.

Devi capire che tu hai il potere di condizionare i tuoi rapporti: puoi attrarre la persona giusta e vivere la relazione che desideri.

Tuttavia, per essere convinto che in amore puoi scegliere e non devi accontentarti, devi inevitabilmente prima credere in te stesso.

Chi non ha stima di sé e sicurezza si ritrova con partner sbagliati, in relazioni tossiche e infelici, e si sente in trappola, bloccato in quei rapporti insoddisfacenti.

Il fatto è che la responsabilità di cambiare le cose è solo tua. Solo tu puoi decidere se dare ascolto e alimentare i tuoi pensieri negativi su di te e le tue paure, o modificarli.

Non sto dicendo che sia facile farlo, ma ti sto dicendo che è possibile e fondamentale che tu lo faccia, se vuoi avere una vita sentimentale felice.

Per superare le tue insicurezze è necessario cambiare il tuo mindset, ovvero la tua mentalità, che in questo momento ti sta limitando e impedendo di avere ciò che meriti.

Vediamo 4 step per adottare la mentalità che ti permetterà di cambiare le tue relazioni.

Come superare la paura di non essere abbastanza

1) Non mettere l’altra persona sul piedistallo

La prima cosa che devi ricordare è che non importa chi sia la persona che hai accanto o stai frequentando, non importa quanto sia speciale o quanto ti piaccia, quanto tu la percepisca intelligente o capace, rimane sempre e comunque solo una persona.

E il tuo compito rimane quello di essere te stesso, così come sei. Senza cercare di impressionare l’altro, di fingere di essere qualcuno che non sei, di avere doti che non hai.

Nel rapporto devi portare te stesso.

Se metti l’altra persona su un piedistallo, e cerchi a tutti i costi di essere come pensi che lei ti voglia, non farai altro che aumentare la tua insicurezza e rovinare le cose.

Quando ti sforzi per piacere, o compiacere, il risultato è che perdi tutto il tuo carisma e la tua autenticità.

Costruire un rapporto cercando costantemente di plasmarti sulla base di ciò che tu pensi piaccia all’altra persona non è la strada giusta per una avere la relazione appagante.

Devi mostrare chi sei, con tutte le tue sfaccettature, superando la paura di non essere accettato. La persona che hai accanto potrebbe volerti proprio per come tu sei, e non perché cerchi di mostrare un’altra immagine di te.

La mancanza di spontaneità uccide il rapporto.

2) Non giocare a fare paragoni

Il secondo passo per superare la paura di non essere abbastanza, è non fare paragoni.

Resisti alla tentazione di fare paragoni tra te e l’altra persona per mettere in luce le sue caratteristiche migliori e ciò che invece a te manca.

Fare paragoni aumenta l’insicurezza, e questo capita a te come capita a tutti.

Non siamo tutti uguali, per fortuna, ci sarà sempre qualcuno che ha qualcosa che tu non hai o che è migliore di te in qualche aspetto.

Allo stesso modo, tu sarai migliore di qualcun altro in diversi campi. È assolutamente normale.

Come ti dicevo al punto precedente, non devi mettere l’altra persona sul piedistallo, e questo significa che non puoi analizzare ogni suo pregio e qualità facendo il paragone con i tuoi.

Paragonare una tua qualità a un’altra è completamente inutile. Prima di tutto perché ti fa sentire mancante e inadeguato.

E in secondo luogo perché non siamo attratti dalle singole qualità di qualcuno, siamo attratti da una persona nella sua interezza. Siamo attratti da ciò che questa persona è per tante piccole caratteristiche che ha.

Quindi non dannarti perché ti manca un certo pregio o un dono che l’altra persona ha, riuscirai ad attrarre per chi sei tu nella tua totalità e non per una specifica caratteristica.

Inoltre, l’attrazione non segue delle regole precise. Ciò che una persona può trovare attraente può essere fastidioso per qualcun altro.

Non sai mai che cosa piacerà alla persona che ti sta accanto. Proprio per questo, fingere di essere chi non sei per conquistare non ti può aiutare.

Oltre a non paragonarti alla persona che ti piace, dovrai anche evitare di paragonarti agli altri, alle persone che ti stanno intorno, alle/agli ex del tuo flirt, eccetera.

Anche se è molto difficile astenersi dal fare paragoni in assoluto, ogni volta che ti trovi a farlo, cerca di riconoscere questa tua tendenza e fermala sul nascere.

Se non permetti al dubbio e al confronto di insinuarsi nella tua testa, sarai in grado di apprezzarti di più e di apprezzare la tua unicità.

Il che ci porta al terzo step.

3) Riconosci il tuo valore

Come abbiamo detto in precedenza, se tu non riconosci il tuo stesso valore, sarà difficile che gli altri lo vedano e sarà difficile che tu ti senta sicuro e meritevole di una relazione con la persona giusta.

Per superare la paura di non essere abbastanza, devi cominciare ad aumentare la tua autostima e la tua sicurezza, per credere fortemente di meritare le cose che desideri.

Devi essere certo del fatto che sei una persona che può dare tanto nella relazione e che chiunque ti starà accanto sarà fortunato.

Riconoscere questo è il modo migliore per attrarre la persona giusta e tenerla.

Al punto precedente ti ho parlato del fatto che non siamo attratti, ne ci innamoriamo, di una singola qualità di una persona, ma osserviamo e valutiamo la persona nella sua interezza.

Anche tu, non sei attratto da singole qualità, sei attratto dal “pacchetto completo” che una persona offre.

Allo stesso modo, tu devi essere consapevole della persona che sei e del tuo valore, nella tua totalità.

Non guardare una tua singola qualità, osserva tutto ciò che ti caratterizza, che di buono c’è in te: i tuoi valori e i principi che ti guidano, che cosa puoi e sei capace di dare alle persone intorno a te.

Devi sapere cosa sei in grado di offrire, devi conoscere il tuo valore. In questo modo potrai mostrarlo anche agli altri e capirai che non vale la pena inseguire qualcuno che non vede quanto vali.

Che è esattamente il quarto punto.

4) Non rincorrere chi non riconosce il tuo valore

Una persona che non riconosce il tuo valore, non è la persona che vuoi accanto!

Davvero poche persone comprendono e fanno propria questa frase, ma la verità è che pensarla in questo modo ti risparmia un sacco di sofferenza.

Se una persona non riconosce il tuo valore, lasciala andare, perché non è quella giusta per te.

Non sto dicendo che non sia una brava persona o una persona di valore, ma la persona giusta per te è quella che vede il tuo valore e rispetta i tuoi standard nella relazione.

Credo che, come tutti, quando immagini la tua relazione o sogni di incontrare la persona giusta, nella tua testa si crei la visione di due persone che si scelgono a vicenda.

Che vedono il loro valore reciproco, apprezzano l’unicità dell’altro e si innamorano proprio di questa.

Capisci che cercare, inseguire, convincere, rincorre, una persona che NON vede il tuo valore, non è la relazione che hai in mente, e non è certo quella che ti può rendere felice.

Se una persona non riconosce il tuo valore non è degna delle tue attenzioni.

Ma non perché sia cattiva o altro, ma semplicemente perché non ti vede come la persona giusta e non ti sceglie. E questo è normale, tutti scegliamo, non devi temere il rifiuto.

Il rifiuto è parte inevitabile della tua vita. Tu stesso rifiuti determinate persone: sei selettivo nelle tue relazioni sul lavoro, in amicizia, e devi esserlo anche in amore.

Ma non significa che le persone che non entrano a far parte della tua cerchia siano persone negative.

Allo stesso modo, se una persona non vede il tuo valore, non ti sceglie, va bene. Non è perché tu non sei abbastanza o all’altezza. Semplicemente in quel momento ha deciso che non eri per lei.

E anziché rincorrere inutilmente chi ti volta le spalle, devi imparare a lasciar andare.

Lottare per raggiungere quelli che tu credi siano gli standard di una persona, o cercare di cambiare te stesso per avvicinarti a ciò che l’altro vuole, ti fa sentire costantemente in difetto, mancante e mai all’altezza della situazione.

Devi imparare a non rincorrere chi non vede la tua unicità. Perché c’è qualcuno che lo farà, che ti sceglierà e che sarà pronto a darti ciò che meriti.

E per trovare questa persona dovrai smettere di correre dietro a quelle che invece non possono, o non vogliono, darti quello che ti può rendere felice.

Ricorda che se tu dai il meglio di te a una persona e questa non vede quanto sei speciale, allora non hai perso niente!

Quella persona non è giusta per te.

Avere questa consapevolezza ti aiuta a capire che non devi essere intimidito di fronte a nessuno.

Ti fa comprendere che l’unica persona che merita importanza e un posto nella tua vita è quella che ti sceglie, che ti ammira, che ti stima e che vuole darti ciò che meriti.

E quando smetti di essere intimidito, di sforzarti per piacere, acquisisci la giusta sicurezza e il coraggio necessari per trovare veramente la tua persona.

Sviluppare autostima e sicurezza e capire che sei abbastanza e che sei meritevole non avviene dal giorno alla notte, si tratta di un processo lungo, che richiede costanza.

Continua a leggere qui per avere altri importanti consigli su come riconoscere il tuo valore e permettere anche agli altri di vederlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button